Mi piacevano i tempi in cui per la giornata di oggi avevo già lavorato da tempo, per postare una lista di libri, di film, la pubblicazione delle leggi razziali.
Avevo pensato insomma a dir qualcosa, perché gli appuntamenti che valeva la pena di ricordare si ricordavano con precisione.
Non si buttava là una frasse alla cazzo.
Lo scritto del post nasceva magari in diretta, a rischio di essere perso, ma lo si era pensato.
Oggi no.
Mi arriva addosso qualcosa di importante, ma ho già perso molto del mio tempo a partorir stronzate, che arrivo tardi.
Troppo tardi per tutto.
Ma per fortuna, un barlume persiste, e nei giorni scorsi sono “inciampata” in un pezzo scritto da un mio amico, e ho deciso che questo sarà il mio ricordo per l’anno duemiladiciassette.
Oggi è il 27 gennaio, sempre, giornata della memoria.

16105754_10210756967113455_3674115716346254865_n

Annunci