Sono in tre, seduti.
La metro è discretamente piena per essere agosto.
Uno potrebbe essere uno studente di ingegneria o di architettura.
Il secondo potrebbe occuparsi di pc ma non girerebbe coi mezzi pubblici.
Il terzo ha un borsello firmato e la faccia da idiota.
Sono tutti e tre italianissimi.
Cerco di incontrare i loro sguardi per trovarvi all’interno un barlume di intelligenza, un lucore che li dia per vivi.
Le donne in piedi sono tante ma loro si guardano le mani, i piedi, lo zaino.

 

tre somari e tre briganti

 

Annunci