1069-To-Kill-a-Mockingbird-Mary-Badham-Scout-harper-lee630

Ti guardo e ti vedo.
Ti annuso.
Seguo ogni tuo passo.
É come se vedessi me.
In questo momento non sei la bambina che vorrei abbracciare.
Sei un’attrice e stai lavorando: ti hanno insegnata una parte e tu da brava, la esegui.
Ma io lo so che non c’è solo questo.
Ti osservo, quando non mi vedi e mi pare di vedere me.
Non riesco a staccarmi da te con la scusa che tutto sia fatto come si deve.
Ho il pianto in gola e tu non puoi immaginare.
Continuo a ripetere quanto tutto vada bene e quanto io sia felice del risultato.
Sei tu la luce.
Sei tu il motivo di tutto.
Non é voglia di tenerezza o maternità negata.
É vedere nei tuoi occhi quello che deve ancora accadere, la speranza, la curiosità, la ribellione.
Sei quella che sono stata e non sono più.
Non crescere mai Mary, porta con te tutto quello che hai.

Nella foto:  Mary Badham  (Jean Louise “Scout”) e Nelle Harper Lee durante le riprese del film  Il buio oltre la siepe, (1962) regia di Robert Mulligan.

Annunci