Perché secondo me il vero problema è tra farlo comunque e poterlo fare.
Di cosa parlo?
Della Sarandon, naturalmente.
Che ne ho letto: pro, contro, su e giù, di qua e di là.
Che se ha quasi 70 anni e quella verve, e quel corpo che un po’ le ha retto (fosse anche con un po’ di aiuti in fondo se fa l’attrice cazzo deve fare? L’importante è non cambiarsi i connotati), e ha quella faccia lì, che sì ha gli occhi grandi e incavati e fica alla Mansfield non lo è mai stata, ma ha anche rappresentato le donne al cinema in un periodo in cui le donne cominciavano ad essere altro (non tanto, ma un po’ d’altro sì).
E allora ti ritrovi, tu, ad avvicinarti a quell’età e dirti, ma bella lei che può, e dici anche “che poi fica non lo è mai stata” (che da dove ti esce neppure tu lo sai), e ti pensi che se ce l’ha fatta lei, perché non tu.
Che è una bella dose di ipocrisia che ti si cuce addosso e ti fa parlare e ragionare così.
Che lei, la Sarandon, non ha fatto la vita che hai fatto tu (non dico che non abbia faticato e che l’attore non sia un lavoro stressante), ma come ben si sa, “i soldi non sono tutto, ma aiutano, cazzo se aiutano” e quindi un po’ di fatica te la levano.
Chi  ti fa parlare è la speranza, la cecità, la voglia che ti mettono i giornali, le pubblicità, gli amici quelli “hai quelli che ti senti”, o quelli de “l ’importante è lo spirito”.
Che se ti trascini sui gomiti, ma hai lo spirito, sei a posto.
E dai su, è la nostra riscossa questa donna che anche se osa non è ridicola.
E’ come quell’altra che se ne frega, e si permette di fare un cameo truccata da vecchia strega, la Mc Dormand, lei è talmente brava che le parti continua ad averle: per ruoli da vecchia e da brutta la strada è piastrellata d’oro.
Io l’ho viste quelle foto della Sarandon, e ho detto beata lei, come sta bene, e anche l’altra che pare se ne fotta, e fa bene, che brava com’è può cagare in testa a qualsiasi starlette de voiatri e de noiatri.
Il fatto è care amici, parenti, semplici conoscenti che pensate che … allora anche voi…
Anche voi un cazzo.
Voi non avete NIENTE in comune con queste donne, sappiatelo.
E quando vi fate un selfie, contate sino a dieci prima di pubblicarlo.
E i vostri figli vi vedono, e lo so, vi amano e non dicono niente, ma vi vedono.
E non fate quel che non potete fare, e sappiate che a non farlo, state facendo un favore a voi, non agli altri.

 

Annunci