mi sono svegliata stamattina, con questa canzone – bellissima – in testa e un pensiero a lui, a Pagani, morto anche lui troppo giovane (qualcuno dei miei amici lo ricorderà, ma non molti credo, era una delle voci di Radio Monte Carlo).
Pensavo a lui ieri, mentre guardavo la pagina di Glasses for Noah*, perché proprio Pagani aveva scritto una canzoncina per giocare con chi doveva portare gli occhiali, Cin cin con gli occhiali si intitolava (roba da mesozoico)
le diversità sono tante, a volte non ci pensiamo.
la figlia di un mio amico, alle elementari, ha scritto un tema su questo “dover portare gli occhiali”.
Le maestre lo hanno fatto diventare uno spettacolino teatrale sulle diversità.
Quante volte pensiamo siano stupidaggini, quanti dolori si celano invece dietro a quel che ci può sembrare un capriccio.

Torniamo a noi, con un pezzo musicale, che ci tirerà sicuramente su il morale.

(*) Glasses for Noah è l’invenzione dei genitori di Noah: quando hanno prescritto a Noah (4 anni)  gli occhiali, e lui ha detto che non li voleva perchè lo avrebbero preso in giro, loro hanno aperto una pagina facebook dove ognuno può postare la foto di sé stesso con gli occhiali.
Quanto si diverte Noah, davanti allo schermo a vedere le facce buffe che le persone gli hanno inviato (in un video all’interno della pagina, le sua risate sono “scoppiettanti”.)

Annunci