Nel libro di Paolo Nori (La banda del formaggio) ho letto una citazione, che non era letterale ma si riferiva all’incipit de Il Grande Gatsby, e diceva che il padre del protagonista gli aveva insegnato a non giudicare e lui pensava quando fosse stato fortunato per questo insegnamento.

l’incipit è questo:

“Nei miei anni più giovani e vulnerabili mio padre mi diede un consiglio che non ho mai smesso di considerare.
«Ogni volta che ti sentirai di criticare qualcuno», mi disse, «ricordati che non tutti a questo mondo hanno avuto i tuoi stessi vantaggi».
Non aggiunse altro, ma nel nostro riserbo siamo sempre stati sorprendentemente comunicativi e compresi che voleva sottintendere molto di più. Di conseguenza, sono incline a sospendere ogni giudizio, abitudine che mi ha aperto a un gran numero di persone strane e mi ha inoltre reso vittima di non pochi seccatori consumati. ”

penso che Nori abbia scritto una cosa bellissima.
E’ difficile non giudicare, ma se te lo hanno insegnato da piccolo, secondo me parti in vantaggio.
Purtroppo, non è il mio caso.

(giugno 2013)

Annunci