Piovono-Polpette-450x250

Ieri sera ho cucinato le polpette.

Lo so, le sanno fare tutti, ma sono venute così buone, che io ve le voglio segnalare proprio come le ho fatte io.

Per le polpette:

Carne tritata di prima scelta 250 gr.

1 uovo

Maggiorana

Noce moscata

Sale
1 spicchio d’aglio tritato

Parmigiano reggiano come se piovesse

4 o 5 foglie di lattuga cruda

Per il sugo di pomodoro:

pomodori freschi
aglio
olio extravergine d’oliva

Per friggere le polpette:
Olio e pane grattato.
Allora, prima di tutto mettete su i pomodori lavati e fateli andare con un poco di sale.

Nel frattempo sbattete in un terrina un uovo intero (non mettetene di più che vi cola nel sugo), e aggiungete sale, aglio tritato, maggiorana, noce moscata, parmigiano reggiano, le foglie di lattuga tritate e per ultimo la carne.
E impastate tutto con una forchetta.
Se non ci riuscite con un cucchiaio.
Se non ci riuscite non tirate porchi, ma lavatevi ben bene le mani, e impastate con quelle.
Fatene tante piccole sfere un po’ schiacciate, le passate nel pane e le mettete in un piatto (schiacciate perché cuociono meglio).
Nel frattempo sarà pronto il pomodoro: rilavatevi le mani che saranno tutte appiccicose d’uovo, mettete sul fuoco una padella con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio, e con il passatutto, passate il vostro pomodoro santo. Se siete veloci lo fate direttamente nella padella, se invece siete facili a far prendere fuoco all’olio e al conseguente porconare, non avete vigili del fuoco in famiglia, o non rivolete dare il bianco in cucina, allora passatelo in un’altra terrina, e quando l’aglio è un po’ dorato togliete l’olio dal fuoco e dopo averlo lasciato un po’ raffreddare, versate il pomodoro. Poi abbassate il fuoco e dimenticatevelo. Per modo di dire, ogni tanto tirategli un occhio.

Mettete su l’olio (extra vergine che anche per friggere, ci guadagnate in salute) in un’altra padella e quando è bello caldo mettete le vostre sferette schiacciate. Quando sentite che si stanno per attaccare, le girate.

Vedrete che bastano pochi minuti. Quando saranno belle dorate da entrambi i lati, le passate nel pomodoro e le lasciate lì ancora una decina di minuti a cuocere lente lente, che si prendano su il sughetto.

Poi …

E beh, poi, spegnete il fuoco, servite e ve le mangiate.

*** che strapalle le interlinee in questo blog….

Annunci