Quelli che vivono in casa con te, e ti chiedono “c’è da portare giù la spazzatura?”, e alla tua risposta affermativa,  dicono “ma no dai: non ce n’è…”

Quelli che arrivati ad affettare 30 gr. dei due etti di prosciutto che hai ordinato, ti chiedono: “e dopo?”

Quelli che da bambini non hanno mai fatto il capoclasse e svolgendo il ruolo di amministratore di sito o gruppo, scrivono “qui regole non ce ne sono” e appena posti il primo rigo ti coprono di mail per spiegarti dove hai sbagliato, o ti cancellano il post senza dirtelo.

Quelli che a seconda della giornata che hanno, ti raccontano la loro vita o non rispondono neppure se gli chiedi l’ora.

Quelli che incontri da 25 anni perché abitano al primo piano e non rispondono mai al tuo saluto ma se poi smetti di salutarli, ti fermano e ti chiedono il perché.

aggiornamento:
NON SOPPORTO quelli che fanno finta di dimenticare che IO ODIO le emoticon e che nei commenti di questo blog sono severamente vietate e punite con spezzamento di braccine (un braccino la prima volta, due braccine chi persevera…)

Annunci