Tag

 

Ha scritto un libro sulla mafia.
Bravo.
Vive sotto scorta.
Mi dispiace per lui.
Ma sarà mica che Fazio ha litigato con Baglioni, e da quel giorno non lo ha più invitato in trasmissione, poi si è fatto un nuovo amico, e come faceva con Baglioni prima,  non lo molla più?
E va beh.
E ce lo propina a ogni piè sospinto?
Non esageriamo.
Vieni via con me è piaciuta tanto agli italiani.
Benissimo.
La Gruber lo intervista a 8 e mezzo.
Io il telecomando ce l’ho e posso ancora cambiare canale.
Anzi per la verità non funziona, ma mi alzo lo stesso.

L’altra sera a Scalfari è stato chiesto se lo vedeva bene come leader politico.
Per favore, andiamoci piano.
Oggi La Repubblica invita gli italiani a dire a Roberto Saviano quali sono i 10 motivi per cui vale la pena vivere.
Adesso basta!

Sinceramente il suo libro non l’ho letto, sarà bellissimissimo, non lo metto in dubbio.
Però facciamo così, lui continua a fare lo scrittore, con Mondadori, Einaudi, Feltrinelli, con chi cazzo vuole lui, io sono libera di comprare o meno i suoi libri, ma il messia no, per favore.
Perché che oggi le uniche cose sagge, a sentir gli italiani, siano le parole emesse da Saviano (scrittore), Celentano (cantante), Benigni (comico), a me non sta tanto bene.
Datevi una bella calmata, che se va avanti così, come prossimo premier andrete a ripescare il brucaliffo o il leprotto bisestile.
Tra i più determinati, ci sarà lo schieramento cattivo, che propenderà per la regina di cuori.

Annunci