Tag

, ,

E perciò solo due riflessioni personali
Le notizie sulla vicenda sono molto confuse, non solo sui giornali, ma anche in rete, agenzie di stampa eccetera.
Gli attori di questa storia sono:
un bambino morto
una donna gravemente ferita
dei cani affamati
un figlio di puttana
qualcuno che non ha controllato

Il figlio di puttana, in un primo tempo, dicevano avesse la custodia giudiziale dei cani, che teneva come si è visto in un servizio del tg.

Un servizio andato in onda l’altro ieri sera, immagini da film dell’orrore.
Ossa di cani morti impilati nelle cassette in bell’ordine, vicino a cani morti, cani che per fame si sbranavano tra loro.
Poi viene fuori, ho letto, che il figlio di puttana, era un privato e nessuno gli aveva affidato i cani,
in un altro articolo parlano di “cani assassini” e “proprietario dei cani”.
Io vorrei tanto sapere due cose:
prima, se questo (signore non riesco a chiamarlo) figlio di puttana teneva questi cani e li teneva in quelle condizioni, sicuramente non lo faceva perché amava i cani, e quindi?
seconda, ammazzano gli uomini per fame, perché non dovrebbero farlo dei cani? e
visto che sanno dove girano perchè non si fanno delle battute con dei chili di carne invece che con dei fucili?
Amo gli animali, ma non sono un’animalista maniaca,  non riesco comunque a concepire come si possa parlare sempre in questi termini sensazionalistici.
Certo, lo so, i genitori di quel bambino non vorranno mai più sentire parlare di un cane, ma non sono i cani i responsabili in questo caso, se mai solo l’arma.
Chi l’ha armata come sempre gli umani.
Se così, in questo – e non solo – caso, li possiamo chiamare.
Annunci