Tag

, , ,

A capodanno ho visto il pezzo finale del concerto. Sono convinta che ci siano cecchini nascosti pronti a sparare se uno spettatore dovesse, per caso, sbagliare il tempo di battuta sulla marcia di Radeszky.
Ieri sera ho rivisto La grande guerra, e quando Giovanni Busacca, figlio di nn, raccoglie le scarpine del figlio di Costantina, f. mi ha confessato che si turbava tantissimo quando da molto piccolo le vedeva attaccate sui parafanghi dei camion, perchè pensava che i camionisti fossero dei mostri e per ogni bambino preso li esponessero come macabri trofei. Ma non e’ colpa sua: alla nonna piacevano i film dell’orrore e una volta al botteghino lei diceva "è piccolo, non capisce".
Ecco, poi uno si spiega tante cose.

ciak

Annunci