Tag

, ,

Ci sono persone che vengono e vanno.
In rete come nella vita.
Con la stessa leggerezza con cui chiudono un blog, spariscono.
In genere sono persone che pensano di avere di loro stesse una considerazione incommensurabile.
E pensare che invece, in genere, sono persone che si vogliono cosi’ male, che se ne fanno cosi’ tanto da sole, da non rendersi conto quanto gliene fanno alcuni e quanto loro stesse ne possono fare ad altri agendo come sono solite fare.
In genere a voler bene a una o a piu’ persone che appartengano a questa categoria, si rischia talvolta di venire inglobati in una logica malata.
Queste persone e’ come se possedessero il tasto ERASE da premere in caso di rottura di cazzo.
In genere chi rompe il cazzo a queste persone e’ quasi sempre la loro coscienza (che, povera lei, si comporta in modo corretto) ma che viene messa a tacere in tre modi: al mattino tramite il tasto off della sveglia, di giorno col gia’ citato tasto erase, di sera con una pastiglietta.
Le suddette persone hanno una memoria labilissima, e in genere raccontano bugie.
Chiaramente, avendo una memoria labilissima, cadono in tranelli tesi da loro stesse.
E’ facilissimo sgamarle, ma loro pensano (avendo di loro stesse una incommensurabile considerazione) di avervela fatta.
Non si chiedono mai, come mai state zitti, di fronte a una loro palla colossale.
Raramente capiscono che lo fate per non metterle in difficolta’.
Forse, raramente capiscono.

musica

Annunci