Tag

, , , ,

Giorni fa girando sui blog mi sono imbattuta in uno che raccontava che nonsolomamma ha scritto un libro. Io nonsolomamma lo leggo, non tutti i giorni, ma lo leggo, che secondo me lei e’ proprio spiritosa. Non lo commento, che non ho da condividere cacche e asili, e mi sento fuori da quel mondo li’,  ma lo leggo.
Per farla breve ieri riesco a vedere una sua partecipazione a Cominciamo bene, della quale si parlava sul blog.
Ed e’ il delirio.
Questa povera fanciulla, che oltre ad essere spiritosa e’ anche molto graziosa e con un bel sorriso, si e’ ritrovata in studio con delle iene.
No, non con le iene quelle vestite di nero che fanno il verso a tarantino, con delle iene vere.
Le tre sedute accanto a lei parevano le protagoniste di un film che stava a meta’ tra Sunset Boulevard e Freaks.
Invitata lei, povera, chissa’ a far cosa.
Io pensavo fosse un’ospitata che le aveva imposta e preparata la casa editrice, in realta’ e’ andata cosi’: la fanno parlare del blog, pochissimo. Lei riesce nonostante la sua semplicita’ e timidezza ad esprimere due concetti. La bionda, con il modo di parlare da sciura, vestita al mattino alle 11 da ballerina del bagaglino, comincia a dire stronzate tipo “povere mamme che si devono parlare dai blog” e io penso certo se non lavorasse potrebbe passare ore a intrattenersi con le altre mamme dopo aver accompagnato i bambini a scuola, e poi prendersi un caffe’ e poi farsi anche dare due colpi dall’idraulico, ma la povera nonsolomamma lavora e ce l’ha nel culo.
“Che idiota” dico, ed f. “ma quella non e’ la exdicalderoli?” io mi giro stupefatta “e che ne so chi e’ questa?, una invasata, penso” e invece no era lei (che lo dicono nei commenti del post). Poi c’era una del grande fratello alla quale chiedevano se era giusto esibire in tv la propria vita, e lei rispondeva che lei e’ intima, infatti al grande fratello lei ci e’ andata perche’ aveva fatto un fioretto, mica per esibizionismo. Poi c’era la nostra signora dei giornali da parrucchiere, che non puo’ piu’ muovere la testa, che le cade la faccia e anche lei ha detto che le cose personali non si dicono, soprattutto le parolacce nei reality che non sta bene. Mi chiedo se si renda conto di quanto sia volgare parlare dei cazzi degli altri o appropriarsi dei cazzi degli altri e darli in pasto al mondo. Ma mi chiedo anche, che me lo chiedo a fare.
Poi c’era l’esperto, il prof. vattelapesca che dispensava perle.
Ah, proprio messa bene la nostra spaesata rappresentante dei blogger-gente comune.
E poi come se non bastasse qualche cretina anonima nei commenti glielo ha menato firmandosi mamma che lavora.
Io un consiglio alla nonsolomamma ce lo voglio dare:
“non ci vada in tv, anche se e’ una marchetta che le impongono per il libro. Si faccia intervistare da qualche altra trasmissione radio, tipo Fahrenheit, che li’ sono seri e se dicono che parlano di libri, di quello parlano. Lei , mia cara, si vede che e’ una bella persona. Non si faccia piu’ fregare. Noi, se vuole l’aiutiamo, col passaparola, con quello che vuole, ma lasci perdere i mostri, che certe trasmissioni secondo me sono deleterie”.

Poi volevo anche dire che ho visto Chetempochefa e che il titolo piu’ giusto per queste due prime puntate era Chepenachefa. Albanese ha presentato un personaggio grevissimo. La Littizzetto l’ho vista poco, Spike Lee mi sta sul culo, ma devo dire una cosa che ho persino paura a dire.
Ho trovato bravissimo Panariello.
Sia ben chiaro: io lo odio. E proprio non riesco a vedermelo davanti, lui e i suoi personaggi che tutti ricordano, ma lui e’ un raro esempio di come essere se stessi. In genere, quando vengono intervistati i comici, fanno pena, Benigni compreso. E invece lui e’ meglio dei i suoi autori testi. E poi i proventi del libro sono per gli animali. E a me mi piace.
Cosi’… volevo dirlo.

Poi ieri sera mentre f. dava la pappa a Tomasina, in tv c’era la trasmissione dei pacchi e io potrei anche vederla per ore ma a raccontarvi che ho capito cosa minchia succede, direi bugie. E grosse anche. Un gran bel traino per il tg 1 non c’e’ che dire.
A rileggere il pezzo mi viene alla mente un personaggio tv che compariva nelle trasmissioni del sabato e della domenica mattina.
Si’, quelle mattine che appena alzate, piove, e voi dovete scegliere tra:

– mettervi a fare quello che non avete fatto in settimana, nel fine settimana precedente e in tutti gli altri;

– accendervi una sigaretta e aspettare che vi arrivi la voglia di fare qualcosa, qualsiasi cosa, anche la cacca va bene, basta uscire dal coma;

– sperare che vi venga la forza di vestirvi e uscire, prima che la voglia  di tagliarvi le vene abbia il sopravvento,

e distrattamente date una ditata al telecomando e restate li’ sedute un po’ storte sulla punta della sedia, con lo sguardo ebete, i denti ancora da lavare, stregate da tanta idiozia.
Ecco la critica televisiva che e’ sempre vestita di rosso, alta 1 e venti, gli occhiali spessi un dito e che parla romano de borgata.
Quella che pare Tootsie, ma piu’ grassa e piu’ bassa.
Quella li’ che non ci azzecca un cazzo e fa la critica delle fiction tv.
Pero’ io ci vedo un po’ meglio e quella vociaccia di merda non ce l’ho.

Ma la cosa che piu’ mi sconvolge e’:
come faceva a sapere f. che quella era laexdicalderoli?
Non e’ che quando mi dice che si vede il GP e il Moto GP in realta’ si attacca a Domenica In?

Vogliate gradire un momento di musica leggera.

Annunci