Tag

, , ,

                          

Di motivazioni ne troviamo quante se ne vuole.
Come quando andava di moda farsi rifare il naso: e’ lungo, largo, non respiro, non mi sposa nessuno, mi vergogno ad andarci in giro, non mi chiedono nemmeno un soffocone.
La tetta tira non c’e’ dubbio. Tanto e’ che ha preso campo nelle persone comuni. Sempre piu’ ragazze in giovane eta’: il regalo per i 18 anni in genere “se serve per l’autostima, io lo trovo giusto” dice la mamma sborsando fior di euri.
Andarvene a fare in culo no?, che all’autostima serve tantissimo, e quando si torna si e’ un’altra.
Insomma oggi analizziamo la tetta rifatta su alcuni casi.
35 enne, 40 chili bagnata, con problemi alimentari, conversazione inesistente, cervello assente, tetta rifatta di media misura.
Risultato: un bacco idiota con le tette.
Over 40, detta anche parallelepido, professionista (?), cesso a pedali con pettinatura improponibile, voce fastidiosa, pelle butterata, spalle minuscole, petto di pollo, tetta rifatta che si nota.
Risultato: cesso con le tette.
Eta’ indefinibile, gran ciuffo bianco, taglia large, tetta rifatta enorme.
Risultato: la tetta non la noti perche’ gira con un pechinese nero con il suo stesso ciuffo bianco e muori dal ridere tutte le volte che la incontri.
Pina, sui 50, bel corpo, ma con andatura da portuale, parla sempre a voce alta e in modo sgraziato, perennemente a caccia, tetta grossa. Tetta che sfida ogni legge di gravita’ (vista anche l’eta’ della Pina)
Risultato: la tetta e’ gradevole, ma in lei non lo e’ niente altro, se la incontri speri che non ti veda, distratta come sempre a urlare qualcosa a qualcuno 50 metri lontano da lei.
Sui 50, bel fisico, viso interessante, voce assordante, modo di fare indisponente. Come apre bocca le daresti uno schiaffo (a detta degli uomini, che poi dite che parlo cosi’ per invidia). Ha negato negato negato e poi dopo anni la rivelazione: “sono finte, ma guarda che te l’ho sempre detto”. Regalo del marito per il figlio avuto in eta’ avanzata.
Risultato: ti giri a guardare le tette, ma ti penti subito che se ti agguanta dopo 5 minuti ti prudono le mani.
40 enne, bel fisico, bel viso. Una volta smagrita, la tetta ha ceduto, il fidanzato l’ha lasciata (e  adesso sta con una – di nascosto – che fa finta che siano le sue ma sono finte pure quelle). Quando cadono anche a questa, la lascia.
Risultato: o rifarle, o tenerle su con la carriola.

Morale:

se sei senza cervello lo sei con le tette o senza, se sei un cesso e te le rifai, tutti dicono “guarda quel cesso con le tette finte”, se trovi un amatore del silicone, quando ti cedono, ti lascia.

Ho un amico che fotografa le autopsie (si’, e’ uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare), beh, dice che dietro le protesi ha visto cose che voi umani non potreste nemmeno immaginare

Annunci