Tag

, ,

Io non ci volevo credere. Infatti prima di scriverlo ho guardato bene perche’ mi pareva impossibile. Mi sono detta ma no, dai, hai visto male. Sara’ una svista, una questione di spazio. E invece no.
Quando io pubblico un post e finisco nella pagina home di splinder il mio blog esce cosi’:
Il cavallo di ***
Adesso, io posso anche capire che uno sbadato capiti sul blog  e possa pensare ad un blog erotico con zie e cavalli (che qualche parola del gatto io la scrivo pure), che chissa’ cosa si nasconda dentro (al cavallo) ma santapacedelrealconvento:
Troia (in greco Τροια; anche chiamata Ilion) è un’antica città dell’Asia Minore all’entrata dell’Ellesponto, in Turchia. Fu teatro della guerra di Troia narrata nell’ Iliade di Omero.
Il Cavallo di Troia è una macchina da guerra che, secondo la leggenda, fu usata dai greci per espugnare, con uno stratagemma, la città di Troia.

Presente il cavallo di Troia, la guerra di Troia, Achille, Agamennone, Menelao, Priamo, Paride, Ettore, la bella Elena…?

Qui si ospitano puttanoni;
schiave e padroni;
gigolo’;
fanciulle che fingono di darla per richiamare l’attenzione sul fatto che sono precarie (e ci riescono e scrivono pure libri);

avvocati che nulla hanno da invidiare a veri scrittori (e a me non toglie dalla testa nessuno che sia un battage pubblicitario in attesa dell’uscita di un libro dove verranno pubblicati pure tutti i commenti che dicono anche io anche io, come te, uguale uguale, succede anche qui);
fotografie di organi genitali in risoluzione 1280×960;
liti di amanti che son peggio del meglio delle trasmissioni tv trash;
blog che quando li apri  o ti accechi dal luccichio o ti girano gli occhi dall’accozzaglia di colori e scritte;
blog che quando li apri se non sei pronto a spegnere le casse passi a miglior vita; paginate e paginate di miciu miciu bau bau, gif animate, cani, gatti, cuori palpitanti, alabarde spaziali;
poesie da farti perdere quel poco d’amore, se mai l’hai provato, per la Poesia;
strazianti pezzi di persone che ogni giorno si domandano a cosa servano (e te lo chiedi anche tu);
e tu, splinder in dada, mi metti gli asterischi sulla parola Troia?

Annunci