Tag

, ,

Il mio amico M. stasera cucina le tagliatelle con il ragu’.
Ieri sera ha suonato il citofono da f. , si e’ affacciato sulla porta e ha detto” non posso entrare che ho la spesa fuori sul motorino e me la rubano” poi e’ entrato e ha continuato “faccio le lasagne al forno. Vieni a fare il ragu’ con me?” io che ero leggermente appestata ho declinato l’invito, ma gli ho detto che avrei volentierissimo mangiato le lasagne al forno col ragu’ buono buono che sa fare lui, quello che ha imparato a bologna, e che ho assaggiato per natale a casa sua.  Poi gli ho detto che gli dovevo portare mezza caciottina affumicata di latte di capra che avevo promesso a C., e insomma ci siamo accordati per questo scambio: ragu’ per caciotta.
Poi piu’ tardi  mi ha telefonato e mi ha detto “venite domani sera a mangiare le tagliatelle col ragu’”? e io gli ho risposto “ti passo f.”. Poi spaccamaroni come solo io so essere, ho detto a f. “ma perche’ non fa piu’ le lasagne al forno?” e f. “perche’ dice che e’ uno sbattimento” e poi ancora “va bene, digli che andiamo, ma solo se mi fa vedere Paolini in tv” “dice a che ora inizia…”  poi f. si e’ rotto i coglioni e mi ha detto “ma perche’ non vi parlate voi due?” e me lo ha ripassato.
Stamattina mi sono svegliata e ho detto a f. “sai qual’ e’ una cosa che mi fa molto cagare?” e lui mi ha guardato come dire “vuoi dire un’altra? … sentiamo… quale?”
“Le tagliatelle col ragu’” ho detto io.
Non mi ha risposto.
Annunci