Tag

,

31 agosto, bus

Personaggi

Scc: Signora con cane (che tutti i giorni sale sullo stesso bus alla stessa ora e riesce a litigare quasi sempre e con tutti)
S: Signora

(le due signore sono sedute una di fronte all’altra e parlano a voce alta e con spiccato accento genovese, ma rigorosamente in italiano…)

Scc: “…eh … ma quest’acqua”
S:    “signora ci vuole anche questa eh…”

Scc: “ ma cosa dice? Guardi che ha piovuto tutta l’estate!”

S:   “signora, ma cosa dice lei..”

Scc: “ praticamente l’estate non c’è stata…”

S:    “signora ma lei dov’era? era a Genova ? è sicura?”

Scc: “signora, io c’ero a Genova, cosa dice lei..”

S:    “secondo me lei era da un’altra parte”

scc : “ma cosa dice? Guardi che ha fatto un’estate da schifo. Guardi un po’, siamo in agosto…”

S:    “signora siamo alla fine, domani è il 1° settembre…”

Scc: “e va beh? Guardi che l’estate dura sei mesi…”

S:    “ma cosa dice? Guardi che le stagioni sono quattro, ottobre, novembre, dicembre e il 22 (e non il 21 come dicono tutti) entriamo nell’inverno, gennaio febbraio marzo e viene la primavera e poi c’è l’estate…

Scc: “ e va beh, adesso io non me lo ricordo quante sono le stagioni comunque l’estate non l’abbiamo vista”

S: “e poi guardi l’acqua ci vuole che lava un po’ le strade, che qui se aspettiamo il comune….”

Scc: “signora ma cosa dice? Lavano tutti i giorni…”

S : “ma cosa dice lei… lavano dopo le alluvioni… guardi io mi ricordo nel ’96 quando è venuta l’alluvione, beh, l’indomani lavavano le strade…

Scc : “guardi lavano sempre, l’altro giorno per esempio, beh, io li ho visti”

S: “comunque sa a me cosa me ne frega poi se piove o no. Solo perchè mi da fastidio portarmi l’ombrello, ma per il resto puo’ fare un po’ quello che vuole, che guardi per fortuna del tempo non siamo padroni…”

Scc: “ah sì è vero… il tempo fa quello che vuole… ma sa era così…del resto non me ne frega niente neppure a me … era solo un po’ per parlare…”

Annunci