Tag

, , ,

Esperimento chat.
Faccio un riassunto perche’ non ho preso appunti e la memoria non e’ il mio forte.
Primi contatti dove mi si diceva, che se ero li’, una sola cosa cercavo, e non era certo un tailleur per l’autunno.
Una persona mi dice “ritardata, ti tolgo dai contatti fai ombra”.
Una persona dal blog si sposta in chat. Divertenti chiacchierate di letteratura, cucina e di tutto un po’: mi piacciono talmente tanto queste chiacchierate, che mi spavento e scappo. Poi cerco di rimediare, perche’ mi rendo conto di aver sbagliato atteggiamento, ma il mio tentativo di rimediare risulta disastroso.
Ho capito che posso usare la chat per comunicare con i miei amici, quelli reali e quelli di blog.
Una discussione di cinema, mi anima, ma non mi rendo conto che non sono con persone che mi conoscono e sanno che questo e’ il modo di fare.
Qualche contatto che inizia con un ciao e poi non so sinceramente cosa dire.
Qualche contatto che mi annoia talmente tanto da buttarmi per terra.
Una persona di Genova ha l’impressione che io abbia 22 anni e penso, cazzo, che bella immagine che do.
Un persona dice che sta conducendo una sorta di indagine, diciamo sociologica, non so se sia vero e per il resto se non e’ vero, non e’ problema mio. Ma comunque gli parlo un po’. Cerco di capire. Ma e’ difficile.
Ieri sera sono andata a casa con il magone.
Quando dico che qui non ci so stare, non credo di sbagliarmi.
Mi muovo male, cazzo.
E mi sento un’altra volta fuori luogo. Inadeguata.

Precisazione 1.
Vorrei chiarire che il magone non e’ per le aspettative da chat, (che e’ l’ultimo dei miei problemi) ma per il mio comportamento: dare sempre per scontato che gli altri mi debbano conoscere, anche solo da due righe su un blog.  Tutto qui.Precisazione 2.
Inadeguata. E non solo qui dentro.
E al primo/a che mi dice che sembra sempre che io sappia quello che dico e faccio, gli spezzo un braccino.

Annunci